210 anni dell’Arma dei Carabinieri: Premiati i militari di Crotone per il loro impegno e la loro dedizione

fonte: WeSud

Nel corso della cerimonia per celebrare i 210 anni dall’istituzione dell’Arma dei Carabinieri, un momento particolarmente significativo è stato riservato alla consegna di ricompense e onorificenze ai militari dell’Arma di Crotone che si sono distinti in operazioni di servizio. Questo riconoscimento celebra il loro impegno e la dedizione dimostrata nel corso delle loro attività operative.

I militari premiati hanno ricevuto riconoscimenti per le loro azioni meritorie, simboli del loro valore e del loro contributo alla sicurezza e alla giustizia nella regione.

Questa cerimonia non solo celebra la storica istituzione dell’Arma dei Carabinieri, ma rafforza anche il legame tra i militari e la cittadinanza, evidenziando l’importanza del loro ruolo nella società. Le onorificenze consegnate sono un tributo al sacrificio e alla dedizione che i carabinieri mettono ogni giorno nel loro lavoro, contribuendo in modo significativo al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Encomio Solenne: Carabiniere Giuseppe Lombardi, effettivo alla Tenenza Carabinieri di Isola di Capo Rizzuto: per aver salvato, unitamente ad un altro militare, all’epoca dei fatti, effettivo alla tenenza dei carabinieri di Isola di Capo Rizzuto e, oggi, trasferito in un altro reparto della Legione Carabinieri “Calabria”, dei migranti, i quali si trovavano a bordo di una piccola imbarcazione da diporto), come prima attestazione di merito, da parte del comandante generale dell’arma dei carabinieri con la seguente motivazione:

“Addetto a Tenenza Carabinieri, con eccezionale spirito di iniziativa e generosa abnegazione, non esitava, insieme ad altro militare, a tuffarsi in mare per soccorrere un nutrito gruppo di migranti, viaggianti a bordo di una imbarcazione prossima al naufragio. raggiunto il natante e disincagliata la zattera di salvataggio, la spingeva ripetutamente verso la riva e viceversa, portando in salvo tutte le persone non in grado di raggiungere autonomamente la terra ferma, tra cui molte donne e bambini. chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune senso del dovere”. “Isola di Capo Rizzuto, 25 settembre 2022”. Ha consegnato la ricompensa il Vescovo di Crotone e S. Severina, Mons. Angelo Raffaele Panzetta.

Encomio semplice: Brigadiere Lorenzo Nicoletta, in forza alla centrale operativa del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia Carabinieri di Crotone, al quale è stato concesso un encomio semplice (per aver gestito con non comune acume, serenità e professionalità, le iniziali fasi del naufragio di cutro, coordinando dalla centrale operativa della compagnia carabinieri di crotone le pattuglie dell’arma dei carabinieri, immediatamente intervenute, così favorendo il salvataggio del maggior numero di migranti possibile) del comandante della legione carabinieri “calabria”, con la seguente motivazione:

“Addetto a centrale operativa di compagnia capoluogo, evidenziando esemplare professionalità, spiccato senso del dovere e lodevole spirito d’iniziativa, ricevuta una richiesta di aiuto da migrante a bordo di imbarcazione in balia delle onde, dopo averne tracciato la provenienza e individuato il relativo tratto di costa, disponeva l’immediato afflusso sul posto dei soccoritori e dei servizi esterni in atto sul territorio, informando prontamente i superiori gerarchici. le efficaci procedure di intervento e di coordinamento messe in atto contribuivano al salvataggioi dei numerosi passeggeri del natante ormai naufragato, nonchè all’individuazione degli scafisti”. “26 febbraio 2023 – loc. steccato del comune di cutro (kr)”. Ha consegnato la ricompensa sua eccellenza il Prefetto di Crotone dott.ssa Franca Ferraro.

Encomio Semplice: Maggiore Roberto Nicola Cara, luogotenente carica speciale Giuseppe Bevilacqua, maresciallo maggiore Nicola Danilo Petrera, vice brigadiere Marco Conversano, appuntato scelto qualifica speciale Romolo Manica, carabiniere scelto Andrea Pio Enrico Cicchetti, effettivi, rispettivamente, l’ufficiale come comandante del nucleo investigativo del reparto operativo di questo comando provinciale e gli altri militari alla sezione operativa del nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di cirò marina, ai quali è stato concesso un encomio semplice (per aver condotto e partecipato alle indagini, che hanno condotto all’operazione di polizia, denominata ultimo atto, contro numerosi appartenenti alla cosca “farao – marincola” di cirò) del comandante della legione carabinieri “calabria” con la seguente motivazione:

“Comandante ed addetti di nucleo investigativo di comando provinciale ed addetti ad aliquota operativa di compagnia distacca in territorio ad alto indice di criminalità organizzata, evidenziando elevata professionalità, lodevole determinazione e non comune intuito investigativo, coordinavano, sviluppavano e partecipavano personalmente, a prolungata e complessa indagine che consentiva di disvelare l’operatività di appartenenti ad agguerrita consorteria di ‘ndrangheta, dediti alla commissione di plurimi reati aggravati dall’appartenenza ad associazione armata e finalizzati all’assoggettamento del locale tessuto economico, nonchè al condizionamento dell’attività amministrativa dei comuni del comprensorio. l’operazione, conclusasi con l’esecuzione di misure cautelari custodiali nei confronti di 31 indagati e con il deferimento in s.l. di due dipendenti comunali, esaltava il prestigio e l’immagine dell’istituzione”. “Provincia di Crotone e territorio nazionale, settembre 2021 – 16 febbraio 2023”. Ha consegnato la ricompensa il Questore di Crotone, dott. Marco Giambra.

Encomio Semplice: Carabiniere Angelo Bucca e carabiniere Simone Casella, in forza alla stazione carabinieri di Cutro, ai quali è stato concesso un encomio semplice (per aver salvato una donna, rimasta chiusa nella sua abitazione, in cui si era sviluppato un incendio) del Comandante della Legione Carabinieri “Calabria” con la seguente motivazione:

“Addetti a stazione distaccata, evidenziando esemplare professionalità generoso altruismo e non comune senso del dovere, unitamente ad altro militare non esitava a introdursi in una abitazione interessata da un incendio causato dalla combustione di alcuni alimenti, per soccorrere un’anziana donna in evidenti difficoltà respiratorie per il denso fumo che aveva nel frattempo invaso lo stabile. il tempestivo trasporto della malcapitata all’esterno e il contestuale spegnimento delle fiamme consentivano di sconfgiurare più gravi conseguenze”.“Cutro, 2 aprile 2023”. Ha consegnato la ricompensa il Presidente del tribunale di Crotone, dott. Massimo Forciniti.

Encomio Semplice: Vice brigadiere Giovanni Savasta, effettivo alla stazione carabinieri di Petilia Policastro, al quale è stato concesso un encomio semplice (per aver partecipato, con grande acume investigativo, a un’indagine contro un sodalizio, dedito a numerosi reati contro il patrimonio nel Nord Italia) del Comandante della Legione Carabinieri “Calabria” con la seguente motivazione:

“Addetto a stazione capoluogo, evidenziando lodevole senso del dovere, elevata professionalità e spiccato intuito investigativo, partecipava a complessa attività d’indagine nei confronti di un gruppo criminale di etnia sinti operante nel veneto e in emilia romagna, ritenuto responsabile di 46 furti tra consumati e tentati e ricettazione di strumenti e utensili edili di rilevante valore economico. l’operazione consentiva l’arresto di 5 persone in esecuzione di misura cautelare custodiale, il deferimento in stato di libertà di un correo e il recupero di refurtiva per un valore di oltre 200.000 euro, contribuendo ad esaltare il prestigio e l’immagine dell’istituzione”.“Veneto ed Emilia Romagna, giugno 2021 – settembre 2022”. Ha consegnato la ricompensa il Procuratore della Repubblica di Crotone, dott. Giuseppe Capoccia.

Encomio Semplice: Luogotenente Nicola Ficca, maresciallo ordinario Carmelo Capraro, brigadiere Antonio Accogli, appuntato scelto Giovanni De Simone, in forza al nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Petilia Policastro, ai quali è stato concesso un encomio semplice (per aver condotto e partecipato alle indagini, che hanno condotto all’operazione di polizia, denominata Eleutheria – Black wood, contro numerosi appartenenti alla cosca “Ferrazzo” di Mesoraca) del Comando Legione Carabinieri “Calabria” con la seguente motivazione:

“Comandante ed addettti di aliquota operativa di compagnia distacca ed addetti di nucleo investigativo di comando provinciale in territorio ad alto indice di criminalità organizzata, evidenziando spiccata professionalità, elevato senso del dovere e non comune intuito investigativo, fornivano determinante contributo a complessa e prolungata indagine che consentiva di disvelare l’operatività di appartenenti ad agguerrita consorteria di ‘ndrangheta, dediti alla commissione di plurimi reati aggravati dal metodo e dalle finalità mafiose. L’operazione, conclusasi con l’esecuzione di 31 misure cautelari e il sequestro preventivo di 12 imprese per un valore di 16 milioni di euro, esaltava il prestigio e l’immagine dell’istituzione”. “Provincia di Crotone e territorio nazionale, maggio 2016 – agosto 2019”. Ha consegnato la ricompensa il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Crotone, col. Davide Masucci.

 

 

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top