89 migranti sbarcano a Crotone: il primo a scendere è un neonato di tre mesi

fonte: WeSud

Nel pomeriggio di oggi, 5 giugno, un gruppo di 89 migranti è sbarcato al porto di Crotone dopo essere stato soccorso dalla Guardia Costiera. Il primo a mettere piede a terra è stato un neonato di tre mesi, delicatamente trasportato sulla banchina dagli uomini della Guardia Costiera. Poco dopo, è stato sbarcato un altro bambino di otto mesi. I piccoli, insieme alle loro famiglie, viaggiavano a bordo di un mini yacht partito circa una settimana fa dalle coste turche.

L’imbarcazione è stata intercettata a circa 15 miglia da Capo Rizzuto nella tarda mattinata, mentre affrontava condizioni di mare forza 3. La motovedetta Cp321 della Guardia Costiera di Crotone ha soccorso i migranti, trasbordandoli sulla propria imbarcazione e conducendoli al porto di Crotone per le operazioni di sbarco.

I due bambini sono stati i primi a essere sbarcati, e il personale medico del Servizio Vulnerabilità dell’Asp di Crotone ha valutato le loro condizioni di salute come buone. Due donne, tra cui la madre del neonato, hanno invece avuto bisogno di cure mediche dopo essere svenute a causa dello stress del viaggio. Fortunatamente, non è stato necessario il ricovero ospedaliero.

Le operazioni di sbarco sono state coordinate dalla Prefettura di Crotone, con il supporto del personale dell’Ufficio immigrazione e del Gabinetto provinciale della polizia scientifica della Questura di Crotone. Tra i migranti, provenienti da Afghanistan (62), Iran (13), Iraq (8), Siria (3) ed Egitto (3), ci sono 14 donne e 18 minori, tutti accompagnati.

La Croce Rossa Italiana ha fornito l’accoglienza iniziale al porto, prima che i migranti fossero trasferiti al Cara di Isola Capo Rizzuto, dove continueranno a ricevere assistenza.
(foto Croce Rossa)

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top