Bimbo di 3 anni bloccato accidentalmente nell’auto della madre. Salvato dai Carabinieri

fonte: WeSud

Ha fatto recapitare alla caserma dei Carabinieri di Catanzaro un messaggio di ringraziamento la signora Daniela, madre di un bimbo di 3 anni, Noah, che accidentalmente era rimasto bloccato all’interno della sua auto.

Una vicenda, accaduta mercoledì scorso al Parco della Biodiversità del capoluogo, e che si è conclusa felicemente grazie all’intervento di una pattuglia della sezione radiomobile.

I due militari, il vice brigadiere Benito Procopio e l’appuntato scelto Angelo Punturo, dopo aver notato una donna urlare in preda al panico e battere sul finestrino di un’auto parcheggiata hanno deciso di intervenire.

Per come ricostruito in seguito, pochi attimi prima la signora aveva fatto sedere il bambino sul seggiolino posteriore dell’auto e proprio Noah, a cui piace giocare con le chiavi dell’auto di sua mamma, era riuscito a sfilargliele dalla tasca. La donna ignara, ha chiuso lo sportello posteriore per raggiungere il lato guida e Noah, credendo di poter giocare con la chiave, ha bloccato gli sportelli dell’auto premendo il tasto di blocco posto sulla chiave. Ad aumentare la preoccupazione della donna anche la circostanza che la vettura era parcheggiata sotto il sole e i finestrini erano tutti chiusi. E’ stato a quel punto che i carabinieri hanno forzato uno dei finestrini dell’auto con un utensile in dotazione alle pattuglie, liberando il piccolo.

“…Ci tengo veramente tantissimo ad esprimere con questo messaggio la nostra immensa gratitudine – scrive la signora Daniela – per il pronto e tempestivo intervento da parte dei carabinieri di pattuglia. Ci tengo oltremodo a ringraziare come genitore, ma soprattutto in qualità di madre per l’affetto mostrato nei confronti del nostro piccolino che da subito li ha ricambiati con altrettanto affetto. Noah, mamma e papà vi dicono: Grazie di cuore”.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top