Crotone, assegnata la gara per la realizzazione di una passerella che unirà San Franceso a Gabelluccia

fonte: WeSud

Una passerella pedonale che unirà i quartieri di San Francesco e Gabelluccia superando il corso del fiume Esaro sarà presto una realtà a Crotone. L’amministrazione comunale, utilizzando i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), ha assegnato la gara per la realizzazione dell’opera. L’annuncio è stato fatto dall’assessore al PNRR, Luca Bossi.

L’intervento, finanziato con 2,2 milioni di euro, prevede la costruzione di una passerella ciclo/pedonale che collegherà l’area di località Gabelluccia con quella di San Francesco, situata nei pressi della Chiesa, del campo da bocce e del campetto. La passerella avrà una lunghezza di circa 85 metri e una larghezza di 5 metri, con una pavimentazione adatta al transito sia pedonale che ciclistico. Sarà inoltre dotata di luci tecniche esterne, che illumineranno il percorso, rendendo affascinante e sicura una zona che da tempo necessitava di riqualificazione.

La soluzione progettuale è stata sviluppata in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica per le province di Catanzaro e Crotone. I sopralluoghi congiunti hanno permesso di considerare l’area dove insisteva un vecchio ponte ferroviario, reinterpretandolo con criteri estetici e strutturali moderni.

“Gli interventi del PNRR per il Comune di Crotone stanno entrando sempre più nel vivo dell’operatività,” ha dichiarato l’assessore Luca Bossi. “Questa passerella è un’opera strategica per collegare due quartieri periferici e si inserisce nel contesto delle altre opere in corso nelle aree circostanti. Un ringraziamento va a tutto il team e alla dirigente Caroli per il lavoro che stanno svolgendo su una serie di progetti destinati a lasciare il segno nella città di Crotone.”

La realizzazione della passerella pedonale rappresenta un passo significativo verso la riqualificazione e il miglioramento della connettività urbana, offrendo nuove opportunità di mobilità sostenibile e recuperando spazi precedentemente abbandonati.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top