Il Generale Emilio Errigo premiato al Green Award per la tutela ambientale

fonte: WeSud

Si è svolta, venerdì 5 luglio a Firenze, presso il Circolo Unificato Esercito, la premiazione del settimo premio OSF (Ocean Sea Foundation) – Green Award. L’evento, presieduto da Simone Orlandini, con la direzione artistica di Giovanni Battaglia e presentato dall’attrice Ludovica Cutuli, ha visto la partecipazione di illustri personalità, tra cui la sindaca di Firenze Sara Funero, il presidente della regione Toscana Eugenio Giani, il direttore generale di Confindustria e Cisambiente Lucia Leonessi, il Questore di Firenze Maurizio Auriemma, e il Generale di Brigata in riserva, Prof. Emilio Errigo, attualmente Commissario Straordinario Delegato alla bonifica del Sito di Interesse Nazionale (SIN) di Crotone – Cassano – Cerchiara di Calabria.

Il premio, frutto della collaborazione tra l’International Police Association (IPA) Delegazione Toscana e l’Ocean Sea Foundation (OSF), è orientato a riconoscere e celebrare gli sforzi e i successi nel campo della tutela ambientale e della promozione della salute pubblica. Mira a evidenziare e celebrare quelle azioni volte alla preservazione delle risorse naturali, alla riduzione dell’impatto antropico sull’ambiente e al miglioramento della qualità della vita attraverso iniziative sanitarie innovative.

Il Premio OSF non è solo un riconoscimento degli sforzi eccezionali nel campo della protezione ambientale e della promozione della salute, ma anche un’occasione per stimolare un dialogo costruttivo su come costruire un futuro più sostenibile. Attraverso questa celebrazione, si mira ad ispirare azioni positive e a promuovere una cultura di rispetto e cura per il nostro pianeta.

Il Generale Emilio Errigo è stato premiato per il suo impegno e la sua onorata carriera professionale, legata ai valori della moralità e dell’impegno nella difesa dell’ambiente e dei cittadini. Attualmente, è impegnato nella difficile bonifica della città di Crotone, una battaglia che dura da oltre trent’anni contro l’inquinamento postindustriale. Questo inquinamento ha contaminato il territorio con metalli pesanti e radioattivi, provocando un aumento dell’incidenza tumorale nell’area.

Questo prestigioso premio si aggiunge agli altri riconoscimenti già ricevuti dal Generale Errigo negli anni passati, confermando che il costante impegno per la difesa dei valori costituzionali dell’ambiente e della salute sono i capisaldi della sua azione commissariale. “Poter ridare la speranza ai cittadini crotonesi e, al contempo, rilanciare la città e la sua provincia come emergente forza economica sostenibile per un futuro di crescita e benessere è la mia missione principale,” ha dichiarato il Generale Errigo.

Grande soddisfazione è stata espressa dai partecipanti all’evento, tra cui il Vice Presidente nazionale di Ance, Giovan Battista Perciaccante, e il Presidente Regionale di Ance, Roberto Rugna, che hanno formulato i migliori auguri di buon lavoro a tutta la squadra del Generale Errigo. All’assemblea hanno preso parte anche i referenti di Ance Nazionale e il direttore regionale, Luigi Leone, dimostrando il forte supporto istituzionale per questa causa vitale.

Il Green Award rappresenta un importante riconoscimento per l’instancabile lavoro del Generale Errigo e per l’impegno di tutti coloro che, con dedizione e passione, contribuiscono alla tutela dell’ambiente e alla promozione della salute pubblica. Questo evento, quindi, non solo celebra un passato di successi, ma getta le basi per un futuro di speranza e sostenibilità.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top