Incontro tra il Commissario Errigo e il Presidente di Confindustria Spanò sulla deperimetrazione del SIN di Crotone

fonte: WeSud

Questa mattina, Emilio Errigo, Commissario straordinario del SIN (Sito di Interesse Nazionale) di Crotone, e Mario Spanò, Presidente di Confindustria Crotone, si sono incontrati per discutere della deperimetrazione del SIN nell’area industriale della città. Presenti all’incontro anche il Vice Presidente Alessandro Brutto e il Consigliere Francesco Mazzei.

Durante la riunione, Mario Spanò ha evidenziato l’importanza della ridefinizione del perimetro del SIN, sottolineando che alcune zone di proprietà di aziende locali hanno superato positivamente i rilievi del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) e potrebbero quindi essere escluse dal SIN. “Abbiamo chiesto al Commissario alla Bonifica un incontro per fare il punto sulla ridefinizione del perimetro del SIN nell’area industriale di Crotone,” ha dichiarato Spanò.

Le aspettative delle imprese del sistema Confindustria riguardo alla bonifica dell’area industriale sono state ribadite con forza. Spanò ha insistito che la bonifica non deve subire alcun fermo, ma deve continuare fino al completamento, con l’obiettivo di portare i rifiuti negli impianti idonei al loro trattamento per garantire la sicurezza della comunità. Ha anche sottolineato l’importanza di concentrarsi sulla riqualificazione produttiva dell’area come un passaggio cruciale per il futuro economico del territorio.

Confindustria Crotone guarda con interesse alla recente candidatura dell’area portuale di Crotone da parte dell’Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio. Questa candidatura è stata presentata per la Manifestazione di Interesse del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, che prevede l’individuazione di aree demaniali marittime da destinare alla realizzazione di infrastrutture per la produzione, l’assemblaggio e il varo di piattaforme galleggianti funzionali allo sviluppo della cantieristica navale per la produzione di energia elettrica. Questo investimento potrebbe integrarsi con la riqualificazione dei siti oggetto di bonifica, prevedendo un utilizzo produttivo con ricadute occupazionali ed economiche per tutto il territorio.

Il Commissario Errigo ha confermato il suo impegno a completare il piano degli interventi recentemente elaborato e a proseguire con la bonifica dell’ex area industriale entro la fine del suo mandato. “Crotone presenta caratteristiche e potenzialità che meritano la nostra piena attenzione. Portare a compimento la bonifica è una precondizione indispensabile per creare sicurezza e generare sviluppo. Il mio impegno è quello di fare tutto quanto possibile ed in mio potere per salvaguardare la salute dei cittadini e mettere in moto meccanismi virtuosi in grado di generare economia e lavoro,” ha dichiarato Errigo.

Questo incontro rappresenta un passo importante verso la risoluzione delle problematiche ambientali e la promozione dello sviluppo economico e sociale di Crotone.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top