Longo colpisce tutti positivamente: il nuovo tecnico presentato ufficialmente

fonte: CrotoneNews

Idee chiare, obiettivi fissati e grande voglia di mettersi a lavoro. Ha colpito, positivamente, un po’ tutti la presentazione di Emilio Longo, il nuovo tecnico del Crotone che questa mattina si è trovato di fronte la stampa insieme al presidente Gianni Vrenna, proprio nel giorno del compleanno del patron rossoblù. “E’ la prima volta che accade” ha sottolineato Vrenna sorridendo, augurandosi ovviamente che sia di buon auspicio.

“Qui ho giocatori fortissimi” ha detto Longo, ma questa “non è stata una squadra forte” ha aggiungo. Tutti quindi sono in discussione, non ci sono intoccabili e non verranno fatte scelte in base alla carta d’identità. Il progetto è al centro, senza l’assillo di vincere a tutti costi il campionato, ma come ha ribadito lo stesso Longo “scendendo in campo per vincere ogni partita”.

“Dobbiamo essere noi stessi, coerenti e leali. Dobbiamo ridare linfa a questi calciatori, ma senza guardare all’indietro. L’errore deve essere un valore da cui imparare e ripartire. Lo spirito famiglia è fondamentale, sono tra quegli allenatori che pensano che i giocatori più stanno insieme, anche fuori dal campo, meglio è. Il leader deve essere il gioco, la squadra. Tutto quello che diciamo a chiacchiere deve essere dimostrato in campo, dovremo essere bravi a coinvolgere i crotonesi con la nostra passione”. Da dove ripartire? “Da alcune regole. Ieri ho fatto un giro per il lungomare, la città è davvero bellissima e sono sicuro che qui si sta benissimo. Bisogna viverla certamente, ma da professionisti. Ad un certo punto bisogna rientrare e non superare quella linea che verrà tracciata, anzi dovremo stare ben al di sotto di quella linea”.

Sulla sua scelta poi Longo è stato abbastanza chiaro: “Mi ha spinto l’ambizione, la cultura di questo popolo, mi ha spinto il pensiero che questa squadra avrebbe potuto fare meglio”.

La società, a differenza delle scorse stagioni, ha firmato un contratto biennale con il tecnico, a spiegare il perché è stato il presidente Gianni Vrenna: “Sapete che siamo sempre stati restii a fare contratti pluriennali, ma con mister Longo abbiamo avuto questa sensazione positiva e abbiamo deciso di legarci in questo modo per costruire questo progetto”.

Sulla parte tattica Longo ha chiarito che il punto di partenza, al momento, è la difesa a quattro. Anche se poi “non ci precludiamo nulla”.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top