Ospedale San Giovanni di Crotone: chirurgia otorinolaringoiatrica al top con nuovo endoscopio 3D

fonte: WeSud

Otorinolaringoiatria ad ultra definizione. Al “San Giovanni di Dio” di Crotone, da oggi saranno garantite diagnosi sempre più accurate ed operazioni chirurgiche ancora più precise. Il reparto di Otorinolaringoiatria, guidato dal primario Agostino Viscomi, coadiuvato da Maurizio Bossio, Anna Benincasa ed Antonio Saragò, si è dotato infatti di un nuovo e moderno apparecchio endoscopico. Si tratta dell’evoluzione del microscopio: un innovativo strumento che permetterà di acquisire immagini tridimensionali ad alta definizione e di effettuare operazioni più sicure per i pazienti, in quanto il nuovo apparecchio consentirà al chirurgo di visualizzare i più piccoli dettagli del campo operatorio, senza alcuna perdita di risoluzione.

Presso l’ospedale San Giovanni di Dio vengono effettuati frequentemente, tra gli altri, interventi di chirurgia del naso e della laringe (dall’inizio del 2024 sono stati già oltre 70). Proprio in questi campi operatori, la nuova tecnologia 3D offre massima efficacia ed efficienza, sia in termini di risoluzione chirurgica che di tecnica operatoria e consentirà nuove ed importanti tipologie di intervento.

Soddisfazione è stata espressa dal Commissario straordinario dell’Asp di Crotone Antonio Brambilla. “L’ausilio dell’innovazione tecnologia, che garantirà immagini di altissima precisione – ha affermato – consentirà al reparto di Otorinolaringoiatria di compiere importanti passi in avanti rispetto al miglioramento della qualità delle diagnosi e delle prestazioni chirurgiche. Ci auguriamo che l’ammodernamento del reparto possa essere utile anche a ridurre la migrazione sanitaria, nonché a soddisfare le esigenze della popolazione che si rivolge al nostro ospedale”.

 

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top