Rischio sismico: ieri riunione in Prefettura a Crotone

fonte: CrotoneNews

Nella giornata del 30 maggio 2024, in considerazione dell’attività sismica che nei giorni scorsi ha interessato alcuni Comuni di questa provincia è stato convocato un tavolo cui hanno partecipato i Sindaci dei territori  ricadenti nell’area interessata dai fenomeni tellurici (Cirò, Umbriatico, Cirò Marina, Belvedere Spinello, Rocca di Neto, Melissa, Casabona, Savelli, Cutro, Crucoli, Verzino, Sub Commissario Straordinario di Strongoli), i Vertici provinciali delle Forze di Polizia, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, con l’intervento, in videoconferenza, del Capo Dipartimento regionale della Protezione civile.

Nell’occasione è stata concordata una metodologia di azione, per così dire speditiva, che punti, sulla condivisione delle informazioni ritenute imprescindibili per accrescere, innanzitutto, il senso della consapevolezza collettiva in ordine al rischio sismico.

A tale specifico riguardo e nell’ottica di concentrare gli sforzi sul momento della prevenzione è già avviata una ricognizione sugli strumenti di protezione civile comunale, avuto in particolare riguardo alla coerenza attuale degli elementi pianificatori più significativi (es.: aree di ammassamento, di assistenza e di ricovero, referenti territoriali di protezione civile) nonché sulla vulnerabilità degli edifici strategici, di culto e delle scuole.

Nello stesso tempo sono state definite precise modalità per garantire la più ampia informazione ai cittadini, sull’appropriatezza delle condotte di autoprotezione e sulla distribuzione delle aree cui convergere  avvalendosi pure degli strumenti di geo –  localizzazione per facilitarne individuazione e accessibilità.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top