Sabir inaugura la nuova sede a Crotone: Un faro di solidarietà nel territorio

fonte: WeSud

L’associazione Sabir, fondata nel 2017, ha inaugurato la sua nuova sede a Crotone, un luogo che rappresenta un faro di solidarietà per la comunità locale. Il pomeriggio del 14 giugno è stato segnato da un’importante celebrazione, che ha visto la partecipazione di numerosi membri della comunità e rappresentanti delle istituzioni locali. Questa nuova sede non solo offre uno spazio fisico, ma si configura come un vero e proprio punto di riferimento per chi è in cerca di sostegno ed inclusione.

La nuova sede di Sabir si trova in viale Stazione 16, all’interno di un edificio a due piani con una superficie complessiva di 500 metri quadrati. La struttura è stata completamente ristrutturata per accogliere diverse aree dedicate alle attività dell’associazione:

Sportello di Ascolto: un luogo dove chi ha bisogno può trovare ascolto e supporto.
Sartoria Solidale: un laboratorio che combina creatività e solidarietà, offrendo opportunità di formazione e inclusione lavorativa.
Stanza per l’Ascolto Protetto: uno spazio sicuro per i minori vittime o testimoni di violenza.
Centro ‘A Casa di Iulia’: dedicato a servizi psicoeducativi e logopedici per bambini e ragazzi con disturbo del neuro-sviluppo.

Il primo piano ospita gli uffici amministrativi, una spaziosa sala riunioni e una piccola cucina, rendendo l’ambiente lavorativo accogliente e funzionale, quasi come una seconda casa.

Durante l’inaugurazione, Manuelita Scigliano, presidente di Sabir, ha espresso con emozione l’importanza di questa nuova sede per l’associazione. “Il nostro non è un semplice lavoro, ma una vera e propria missione. Abbiamo attraversato tante difficoltà e probabilmente ne attraverseremo ancora, ma la convinzione di potercela fare non ci ha mai abbandonato. Ed eccoci qua: in un territorio abituato alla rassegnazione, stiamo dimostrando che le belle realtà come la nostra possono non solo continuare, ma anche migliorare, diventando un punto di riferimento per l’intera comunità,” ha dichiarato.

Il vicepresidente, Giuseppe Di Gioia, ha ringraziato i presenti e ha ribadito l’importanza dell’unità nel terzo settore per raggiungere obiettivi comuni a beneficio delle persone più fragili.

Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, che ha sottolineato il valore del terzo settore sia in termini di intervento sociale sia come opportunità occupazionale. Il vicario del questore di Crotone, Leonida Marseglia, ha lodato l’importanza dell’associazionismo, evidenziando come le associazioni spesso colmino vuoti lasciati dalle amministrazioni pubbliche.

Enzo Poerio, consigliere comunale di Casabona, ha partecipato in rappresentanza dell’amministrazione locale e ha offerto il suo supporto al progetto di Sabir per la creazione di una fattoria terapeutica. Questo progetto, promosso da Sabir e sostenuto da Fondazione con il Sud, prevede la produzione di latte d’asina e l’onoterapia, un’attività di supporto terapeutico tramite l’interazione con gli asini.

La nuova sede di Sabir rappresenta non solo un traguardo ma anche un nuovo punto di partenza. Con progetti innovativi e un impegno costante, l’associazione continua a fare la differenza nel tessuto sociale di Crotone. La sede inaugurata non è solo un edificio, ma un simbolo di speranza e inclusione, un luogo dove la comunità trova sostegno e opportunità per costruire un futuro migliore.

Con questa nuova sede, Sabir si consolida come un vero e proprio faro di solidarietà nel territorio, dimostrando che con impegno e passione, è possibile trasformare le sfide in opportunità e costruire un futuro più inclusivo per tutti.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top