Sanità: Volontariato al servizio del trasporto infermi-118 in Calabria

fonte: WeSud

L’Azienda Sanitaria Provinciale (ASP) di Cosenza ha recentemente avviato una manifestazione di interesse per l’affidamento del servizio integrativo di trasporto infermi-118 alle Associazioni di Volontariato e alla Croce Rossa Italiana. Questa iniziativa, delegata dall’Azienda per il Governo della Sanità della Regione Calabria – Azienda Zero, mira a potenziare il sistema di emergenza-urgenza 118 attraverso la collaborazione con il settore del volontariato.

L’obiettivo principale è stipulare convenzioni della durata di 36 mesi, che permetteranno di integrare efficacemente il servizio di emergenza-urgenza grazie alla selezione di enti pubblici e associazioni operanti nel volontariato sanitario. La titolarità delle convenzioni rimarrà sotto la responsabilità dell’ASP di Cosenza, fino a quando sarà in vigore la delega conferita da Azienda Zero lo scorso ottobre.

Le postazioni integrative del servizio trasporto infermi-118, operanti secondo la tipologia MSB-H24 (ambulanza con autista-soccorritore e due soccorritori), rappresentano una risorsa cruciale per il sistema sanitario regionale. Il rimborso massimo previsto per queste postazioni sarà determinato al termine della manifestazione di interesse.

Alla selezione possono partecipare enti pubblici, la Croce Rossa Italiana (in tutte le sue forme giuridiche ed estensioni territoriali) e le Associazioni di Volontariato della Regione Calabria che soddisfano i requisiti normativi vigenti. Ogni partecipante potrà ottenere un massimo di tre postazioni: la prima nella provincia di appartenenza, la seconda obbligatoriamente in una provincia diversa, e la terza senza vincolo di territorialità. Inoltre, su esplicita richiesta, è possibile concorrere per una, due o tre postazioni fuori dalla provincia di appartenenza.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top