Terremoto a Cirò: Protezione Civile rassicura e monitora l’attività in corso

fonte: WeSud

Nella giornata di mercoledì 29 maggio, un’altra scossa di terremoto ha colpito l’area di Cirò, nella provincia di Crotone, con un’epicentro di magnitudo 4, ripetendo un fenomeno simile verificatosi il venerdì precedente. Questa nuova manifestazione sismica ha destato preoccupazione tra i residenti.

Il Dipartimento regionale della Protezione Civile della Calabria ha subito avviato la consueta procedura di ricognizione in collaborazione con i Comuni interessati. Sono state attivate anche Organizzazioni di volontariato per fornire supporto ai Centri operativi comunali aperti dai sindaci. Questo intervento tempestivo mira a garantire la massima sicurezza e assistenza alla popolazione locale.

La sequenza sismica che sta interessando l’area del crotonese negli ultimi giorni è costantemente monitorata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e dal laboratorio di sismologia dell’Università della Calabria. Questo monitoraggio attivo fornisce informazioni dettagliate alle autorità competenti, consentendo loro di adottare le misure necessarie per garantire la sicurezza dei cittadini.

La Protezione Civile della Regione Calabria ha comunicato che non ci sono stati danni segnalati a persone o cose, nonostante l’avvertimento del sisma da parte della popolazione. Si invitano i cittadini a rimanere informati e adottare comportamenti prudenti in caso di ulteriori eventi sismici.

Per ulteriori informazioni sui comportamenti da adottare in occasione di un terremoto, si può consultare la pagina Facebook della Protezione Civile Calabria e il sito www.iononrischio.protezionecivile.it.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top