Tragedia migranti in Calabria, reazioni: Richiesta di azioni decisive da Europa e Italia

fonte: WeSud

La recente tragedia al largo delle coste calabresi, con una cinquantina di migranti dispersi dopo il ribaltamento della loro imbarcazione, ha suscitato reazioni accorate da diverse autorità e organizzazioni in Calabria.

Il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Filippo Mancuso, ha espresso il suo profondo dolore e preoccupazione per l’evento. Ha ribadito la necessità di un intervento urgente e risolutivo da parte dell’Europa per prevenire simili tragedie in futuro. Mancuso ha sottolineato l’importanza di una maggiore collaborazione tra gli Stati membri dell’UE per rafforzare i controlli, migliorare le operazioni di soccorso e contrastare efficacemente il traffico di esseri umani .

Anche Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, ha manifestato il suo sgomento, definendo la notizia un “pugno nello stomaco” e ricordando il dramma vissuto a Cutro l’anno precedente. Occhiuto ha elogiato i soccorritori e sottolineato la necessità di maggiore attenzione da parte dell’Europa e dei governi nazionali verso la rotta turca, da cui provenivano i migranti .

Filippo Sestito, presidente dell’ARCI Crotone, ha criticato le politiche migratorie italiane ed europee, affermando che queste causano morte e sofferenza invece di garantire sicurezza e dignità. Sestito ha chiesto la fine dei respingimenti in mare e la criminalizzazione delle ONG, oltre a richiedere l’implementazione di canali sicuri e legali per l’accesso alla protezione internazionale.

Infine, Celeste Logiacco, Segretaria Confederale della CGIL Calabria, ha evidenziato la necessità di affrontare il tema dell’immigrazione valorizzando la vita umana e le condizioni dei migranti. Ha chiesto l’abolizione della legge Bossi-Fini, la creazione di politiche di accoglienza e integrazione più eque ed efficaci, e il rispetto dei diritti fondamentali delle persone .

In sintesi, le autorità e le organizzazioni calabresi chiedono un cambiamento nelle politiche migratorie europee e nazionali, con un maggiore impegno nella prevenzione delle tragedie in mare e nella tutela dei diritti umani dei migranti.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top