VIDEO | 2 Giugno, Festa della Repubblica Italiana a Crotone: Unità, valori e giovani protagonisti

fonte: WeSud

La Festa della Repubblica, anniversario del referendum istituzionale del 2 giugno 1946 che segnò la scelta della forma di governo repubblicana in Italia, è stata celebrata con solennità e partecipazione anche nella regione calabrese.

Grande partecipazione a Crotone, dove la cerimonia ufficiale si è svolta in Piazza Umberto I. Il Prefetto, Franca Ferraro, ha presieduto la consegna delle onorificenze, sottolineando il ruolo fondamentale dei prefetti come “Operatori della Costituzione”, in linea con il discorso del Presidente Mattarella.

Momento particolarmente significativo è stata la presenza di giovani studenti del Liceo G.V. Gravina e del coro polifonico “Anna Frank” dell’I.C. Rosmini, che hanno intonato l’Inno di Mameli e suonato il silenzio, accompagnati dal giovane Giovanni Prestinice. Un gesto simbolico che evidenzia l’importanza di trasmettere i valori repubblicani alle nuove generazioni, affinché possano costruire un futuro migliore per l’Italia.

Alle celebrazioni, seguite dalla deposizione della corona d’alloro e dalla preghiera per la pace letta dal cappellano Don Ezio Limina, hanno partecipato numerose autorità civili, militari e religiose.

La Festa della Repubblica a Crotone è stata un’occasione per riaffermare i valori di unità, democrazia e solidarietà che sono alla base della Repubblica Italiana. La partecipazione attiva dei giovani, testimoniata dalla presenza degli studenti e del coro, rappresenta un segno di speranza per il futuro del Paese.

Le celebrazioni si sono estese in tutta la regione, con cerimonie e omaggi floreali. A Catanzaro, ad esempio, le celebrazioni sono iniziate in Piazza Matteotti con la deposizione delle corone d’alloro e sono proseguiti con la consegna delle onorificenze al merito della Repubblica al Teatro Politeama. Iniziative simili si sono svolte nei capoluoghi di provincia calabresi, inclusa Lamezia Terme, dove sono stati commemorati i Caduti nei tre ex comuni.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo messaggio al Capo di Stato Maggiore della Difesa, ha sottolineato l’importanza dei valori sanciti dalla Costituzione italiana e ha elogiato il contributo delle Forze Armate alla causa della pace e della stabilità internazionali.

Anche Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, ha celebrato l’importante anniversario, ricordando il significato simbolico del 2 giugno 1946 e l’importanza della scelta democratica compiuta dagli italiani.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top