VIDEO | Il Comitato di avvocati “Note fuori udienza” dona vasca per il parto in acqua all’Ospedale di Crotone

fonte: WeSud

Un’importante aggiunta al reparto di Ginecologia e Ostetricia dell’Ospedale San Giovanni di Dio di Crotone: una vasca per il parto in acqua è stata donata dal Comitato di avvocati “Note Fuori Udienza”.

La cerimonia di inaugurazione si è svolta questa mattina, martedì 11 giugno, organizzata dall’Azienda sanitaria provinciale.

La vasca per il parto in acqua rappresenta un’alternativa alle modalità più consuete di affrontare il travaglio e la nascita, favorendo una sensazione di benessere per la gestante e attenuando i dolori delle contrazioni. Questa generosa donazione è stata possibile grazie agli avvocati del foro pitagorico Roberto Stricagnoli, Serafina Cavaliere, Marzia Lucente, Francesco Licari, Caterina Marano e Pina Notarianni, che avevano già annunciato l’iniziativa durante il concerto di beneficienza “Note fuori udienza” a dicembre, destinando 13mila euro al reparto di Ginecologia ed Ostetricia.

Il reparto, diretto da Domenico Galea, e la direzione dell’Asp, guidata dal commissario straordinario Antonio Brambilla, hanno espresso un sentito ringraziamento agli avvocati e a tutti i partecipanti alla raccolta fondi. La cerimonia di inaugurazione, voluta dalla Direzione medica di presidio guidata da Lucio Cosentino, vuole celebrare questo gesto di grande generosità e sensibilità.

L’Unità operativa complessa di Ginecologia ed Ostetricia dell’Ospedale San Giovanni di Dio esegue circa 1200 parti all’anno ed è diventata un punto nascita di riferimento per Crotone e il vasto circondario. I dati del 2023 mostrano un tasso di tagli cesarei pari a 11,2% per i primi cesarei e 21,8% per il totale dei cesarei, nettamente al di sotto della media nazionale e il più basso in Calabria.

L’acquisizione della vasca per il parto in acqua potrebbe incentivare un ulteriore incremento del numero di pazienti e una riduzione del tasso di cesarei, un obiettivo fortemente auspicato dall’OMS e dalla comunità medica internazionale. L’Azienda sanitaria provinciale di Crotone sta lavorando per offrire in futuro anche la parto analgesia, tecnica che annulla i dolori del travaglio e del parto naturale e che è indicata in situazioni ostetriche particolari.

Questo significativo contributo alla sanità pubblica e all’intera comunità rappresenta un passo importante verso un processo di umanizzazione del travaglio e del parto, offrendo alle partorienti maggiori possibilità di scegliere la modalità di parto più adatta alle loro esigenze.

Cosa ti interessa?

Esplora alcuni dei migliori consigli da tutta la città da parte dei nostri partner

To top